Città di Anzio e CUC Anzio e Nettuno
Pubblica amministrazione

SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA SPECIALISTICA AGLI ALUNNI DISABILI NELLE SCUOLE DELL’INFANZIA, PRIMARIE E SECONDARIE DI PRIMO GRADO

Soggetto aggiudicatore: COMUNE DI ANZIO
Oggetto: SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA SPECIALISTICA AGLI ALUNNI DISABILI NELLE SCUOLE DELL’INFANZIA, PRIMARIE E SECONDARIE DI PRIMO GRADO
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 3.980.889,00
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 3.980.889,00
CIG: 8185932CC6
Stato: Aggiudicata
Centro di costo: Area Servizi alla Persona
Aggiudicatario : orsa soc. coop. sociale
Data aggiudicazione: 24 novembre 2020 0:00:00
Data pubblicazione: 28 febbraio 2020 8:00:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 15 aprile 2020 12:00:00
Data scadenza: 30 aprile 2020 12:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • DGUE
  • Domanda di partecipazione
  • PASSOE
  • documentazione relativa al RTI (eventuale)
  • Contributo ANAC
  • Cauzione - Fidejussione
  • Avvalimento (eventuale)
Per richiedere informazioni: https://anziogare.acquistitelematici.it.

Elenco chiarimenti

Chiarimento n. 1

Domanda:

Si richiede se la scadenza sia stata prorogata dal 30.3.2020 al 30 aprile 2020. Si ringrazia per l'attenzione distinti saluti

Risposta:

si conferma la scadenza prorogata al 30.04.2020 alle ore 12:00 Vedi avviso allegato in documentazione di gara

Chiarimento n. 2

Domanda:

Buongiorno, si richiede il nominativo dell'attuale ente gestore e l'elenco del personale da riassorbire con indicazione del livello contrattuale applicato, scatti di anzianità maturati, ecc Cordiali Saluti

Risposta:

si comunica che nella documentazione di gara sono state pubblicate le risposte ai quesiti pervenuti fino ad oggi (01.04.2020) e i dati del personale impiegato.

Chiarimento n. 3

Domanda:

Ai fini della partecipazione alla procedura in oggetto, si deve evidenziare che negli atti di gara si rileva che: Gli oneri della sicurezza DUVRI sono posti a carico dell’appaltatore. L’appaltatore dovrà procedere alla stesura del DUVRI entro 30 giorni (TRENTA) dall’avvenuta aggiudicazione a proprie spese. La stazione appaltante metterà a disposizione dell’appaltatore il proprio documento di valutazione dei rischi relativo alle strutture nelle quali il servizio verrà svolto (cfr. pagina 4 del disciplinare di gara). Gli oneri della sicurezza DUVRI sono posti a carico dell’appaltatore. L’appaltatore dovrà procedere alla stesura del DUVRI entro 30 giorni (TRENTA) dall’avvenuta aggiudicazione a proprie spese. La stazione appaltante metterà a disposizione dell’appaltatore il proprio documento di valutazione dei rischi relativo alle strutture nelle quali il servizio verrà svolto. (articolo 21 CSA) Ciò premesso, preme a codesta Cooperativa rappresentare le proprie perplessità in merito ed avanzare le conseguenti richieste. Difatti, il servizio reso dall'appaltatore va ad innestarsi, in maniera integrativa, su un servizio ben più ampio qual è quello dell'erogazione dell'istruzione scolastica. Motivo per il quale non potrebbero essere poste a carico dell'appaltatore le spese di redazione del DUVRI, in quanto il predetto documento, in linea di principio, dovrebbe essere già esistente. Tra l'altro, la questione ha rilievo anche sotto il profilo della disparità di trattamento tra operatori economici, in quanto gli ultimi concorrenti non sono posti nelle stesse condizioni dell'attuale affidatario, il quale potrebbe conoscere preventivamente i costi per la redazione del DUVRI. Inoltre, va aggiunto che in alcuni pareri di precontenzioso è stato stabilito che «E’ illegittima l’omessa predisposizione del D.U.V.R.I. da parte della S.A. prima della indizione della gara ed ai fini della esatta indicazione della base d’asta. Infatti, il D.U.V.R.I. deve essere necessariamente predisposto prima della indizione della gara, in modo da riportarne i costi nel bando di gara, e non può essere formato successivamente. “Gli oneri della sicurezza, sia nel comparto dei lavori che in quelli dei servizi e delle forniture, vanno distinti tra oneri non soggetti a ribasso finalizzati all'eliminazione dei rischi da interferenze (adeguatamente quantificati dalla stazione appaltante nel DUVRI), ed oneri inclusi nell'offerta, ed aperti quindi al confronto concorrenziale, concernenti i costi specifici connessi con l'attività delle imprese, da indicarsi a cura delle stesse nelle offerte rispettive, con conseguente onere per la stazione appaltante di valutarne la congruità (anche al di fuori del procedimento di verifica delle offerte anomale) rispetto all'entità ed alle caratteristiche del lavoro, servizio o fornitura” (cfr. Cons. Stato Sez. III, 03-10-2011, n. 5421; AVCP Determinazione n. 3/2008)». Benché trattasi di pareri risalenti nel tempo, ritiene la scrivente Cooperativa conservino tutta la loro efficacia vincolante. Tanto premesso, la scrivente Cooperativa sollecita codesta Stazione Appaltante a rivedere, tramite un atto di autotutela, le specifiche condizioni di gara, o in via subordinata di determinare in via preventiva i costi inerenti l'eliminazione dei rischi da interferenza e rendere ostensibile sin da ora il Documento di Valutazione dei Rischi relativo alle strutture nelle quali il servizio verrà svolto.

Risposta:

si comunica che nella documentazione di gara sono state pubblicate le ulteriori risposte ai quesiti (prot. n. 23800/2020 del 28.4.2020).